Joomla TemplatesWeb HostingFree Money

Bibliografia

APPRODI DI SOGNO

Ho conosciuto Alberto Storari in un affollato giro per Artefiera, quando, già satura di immagini e di stanchezza, mi imbatto in un’opera di grandi dimensioni su un corridoio esterno, e ne sono ghermita, senza mediazioni. Un grande relitto immerso in una nebbia argentea sembra catturarmi nella sua atmosfera nordica e nebbiosa, dolce, misteriosa. Un imprinting suggestivo di una scoperta originaria, un approdo in un’isola sconosciuta, una visione nata come risposta a un bisogno inconsapevole che si materializza lì nell’istante dell’incontro. Non perdo tempo e lo cerco, arrivo al suo studio in una fredda giornata di neve. Nello studio c’è stato un allagamento, i relitti appesi a spogli muri di cemento sembrano galleggiare in un liquido specchio di inquietanti atmosfere. È già un allestimento: mi incanta e mi inquieta. Il senso di un naufragio e l’attesa di un porto sicuro è fortissimo e urgente. So che mi corrisponde, è una propensione familiare, ha orientato la mia vita.

Leggi tutto...